11/04/2017

MOTOGP ARGENTINA: TRASFERTA DIFFICILE, PRIME SODDISFAZIONI PER I NOSTRI PILOTI NELLA CLASSE REGINA

Nella trasferta più difficile della stagione per logistica, complessità della pista e condizioni variabili, i riders Nolan Group hanno combattuto senza arrendersi contro la sfortuna e le condizioni sfavorevoli. Non molte le soddisfazioni in Moto3, ma un buon risultato in Moto2 per Syahrin, sempre a punti, e in MotoGP per Petrucci, efficace e combattivo fino all'ultimo.

Una trasferta difficile, che ha messo alla prova uomini e... prodotto. Il nostro Nolan X-Lite X-802RR ha ancora una volta ben figurato. L'importante, per noi, è che il vostro X-802RR possa accompagnarvi sempre performando al massimo in ogni condizione... senza che vi accorgiate di averlo

Che ne dite? Lo avete testato nelle vostre uscite? Ci siamo riusciti? 

Per quanto riguarda la MotoGP, la prossima gara è negli Stati Uniti, ad Austin. Restate con noi!


MOTOGP


Danilo Petrucci 7°

“E’ stata una buona gara. Ho iniziato bene, sentivo che c’era un buon feeling. Purtroppo non ho potuto sfruttare al massimo il potenziale della moto per tutta la gara. Ho combattuto con Pedrosa e Zarco poi, dopo metà gara, non riuscivo ad avere trazione e negli ultimi dieci giri ho fatto fatica. La nostra scelta di gomme è andata bene a metà ma ho preso dei preziosi punti e va bene così”.


MOTO2

Hafizh Syahrin 10°

"Ho iniziato bene e ho cercato di fare del mio meglio in questa gara. Ho lavorato e lavorato ma non sono riuscito a migliorare molto il mio crono. In aggiunta sono stato anche bloccato da un pilota più lento e questo ha condizionato la mia gara. 

Continueremo ad impegnarci nella speranza che le cose vadano più lisce ad Austin."


MOTO3

Jakub Kornfeil 21°

"Sfortunatamente è necessario affrontare la realtà e comprendere che questa non è stata una buona gara. Questa è la realtà, anche se è davvero amara. La moto semplicemente manca di potenza e penso che chiunque, almeno un pochino se ne sia accorto.

E' molto frustrante quando non va, e soprattutto quando nel dritto la moto va dove vuole e fa quello che vuole qundo vuole.

E' sempre la stessa storia. Posso frenare dopo i miei avversari, avere una buona percorrenza di curva ma sul dritto non riesco a tenerla.

Qui in Argentina ci sono due punti piatti in cui si tira dalla seconda alla sesta e la moto manca di potenza.

Sfortunatamente ho il sospetto che avremo un problema simile in Texas, per via della conformazione della pista.

Dobbiamo solo lavorare insieme con Mahidra e Peugeot per trovare qualcosa che funzioni."

  • logo1
  • logo2
  • logo3
  • logo4