• slider-img1

30/07/2012

Laguna Seca MotoGP: Stoner davanti a Lorenzo. Trionfo X-802.

Questa vittoria, per il nostro Casey , è una iniezione di fiducia dopo due gare difficili. Un conferma invece il secondo posto per Jorge che, costantemente sul podio, continua a macinare risultati utili e mantenere il comando della classifica generale.
Una gara senza storia, il cui risultato, anche se a parti invertite lo si era intuito dalle prove (Pole per Lorenzo e secondo tempo per Stoner). Parte bene Lorenzo subito al comando con Stoner 3. Passano 3 giri e Stoner si porta in seconda posizione dove ci rimarrà sino a 6 giri dalla fine quando Casey sorpassa anche Lorenzo e si invola a conquistare la quarta vittoria stagionale davanti a Lorenzo secondo.
Jorge comanda la classifica generale mentre Stoner è terzo. Prossima gara il 19 Agosto a Indianapolis.

Le dichiarazioni dei nostri due protagonisti (fonte Bikeracing.it)

Casey Stoner, Nolan X-802.
"Dopo un periodo ed un fine settimana così difficile ci voleva questa vittoria. Nelle prove avevamo faticato molto a far rendere al meglio la moto con gomma dura, così abbiamo scelto proprio negli ultimi minuti prima del via di correre con la morbida. Per questa ragione non ho forzato troppo nei primi giri, anche se il mio intento era di guadagnare subito il comando e gestire la situazione. Ci ho messo un pò a passare Dani e non era facile superare Jorge: qui a Laguna Seca non c’è margine d’errore, in più loro sono sempre fortissimi in staccata.Dopo aver fatto riposare un pò i pneumatici, ho deciso negli ultimi giri di dare il massimo. Sapevo di poter vincere, per questo ho passato Jorge e tutto è andato per il meglio. La morbida ha tenuto bene per tutti e 32 i giri della corsa, segno che nonostante i problemi siamo stati in grado di trovare un buon bilanciamento. Sono davvero soddisfatto, ci voleva questa vittoria e sono fiducioso di continuare così anche ad Indianapolis."

Jorge Lorenzo, X-lite X-802.
"Questo secondo posto resta per noi un buon risultato. Sono partito bene e ho dato il massimo per cercare nei primi giri di distanziare Casey e Dani. Con la moto avevo un buon feeling, ma verso metà gara ho rischiato di cadere 2-3 volte. In quel momento Casey si è rifatto sotto e, dopo un mio errore al Cavatappi, mi ha passato e non ho potuto farci nulla.Penso che la scelta della gomma morbida poteva esser la carta vincente per questa gara, con la dura abbiamo perso qualcosa nel finale, ma posso comunque ritenermi soddisfatto: siamo sempre sul podio e, soprattutto, in testa al mondiale. Non ho voluto prender rischi inutili nel finale, il campionato è ancora lungo e lasciare Laguna Seca con un secondo posto per noi era fondamentale…"

  • logo1
  • logo2
  • logo3
  • logo4