09/04/2018

MOTOGP: IN ARGENTINA È GIÀ TANGO PER I RIDERS NOLANGROUP!

La seconda gara del mondiale MotoGP, sul circuito Argentino di Termas de Rio Hondo, è già da batticuore!

Qualifiche difficili, una partenza tormentata, tanto agonismo, big in difficoltà, hanno caratterizzato la classe regina sin dal venerdì, ma anche Moto2 e Moto3 non sono state prive di emozioni.

I riders Nolan Group hanno brillato in tutte le classi. E' arrivato il primo podio per Alex Rins, già fra i top riders sin dai test pre season, mentre il debuttante Syahrin ha dimostrato talento e aggressività. Un po' di sfortuna, invece, per Danilo Petrucci.

Bravissimo Remy Gardner in Moto2 e altrettanto bravi Aaron Canet, Enea Bastianini e Alonso Lopez, tutti a punti e in top6 in Moto3.

Il prossimo GP si correrà ad Austin, Texas. Sarete con noi per il nostro sogno Americano? Nel frattempo, se non lo avete già fatto, tirate fuori le moto. E' tempo di viaggiare con noi!


MOTOGP


ALEX RINS 3°:

"Sono molto soddisfatto di questa gara, perché non è stato facile e prima della partenza ero nervoso a causa del ritardo e di tutto. Ma alla fine, quando abbiamo iniziato, mi sentivo davvero bene sin dall'inizio. Quando ero dietro Miller stavo pensando 'OK, forse ho bisogno di sorpassarlo e andare', perché la mia sensazione era perfetta. Ma quando ero in testa ho commesso un piccolo errore: la pista era molto difficile con le zone umide, specialmente fuori dalla linea di corsa. Io, il mio team e tutti in Giappone abbiamo lavorato duramente per avere una moto competitiva, e ce l'abbiamo fatta! Il Texas è una delle mie piste preferite, nonostante il fatto che l'anno scorso ho avuto un incidente e mi sono rotto il braccio. Quest'anno arriviamo con una forte mentalità, più esperienza e una grande moto."


HAFIZH SYAHRIN 9°:

"Sono molto contento del risultato oggi! Ho spinto molto per tutto il weekend, il team ha fatto un ottimo lavoro, mi sono sentito davvero forte questo weekend, abbiamo faticato solo in qualifica, perché non ho trovato un buon grip da fermare le moto. Per la gara ero pienamente motivato, ho spinto e quando ho visto che ero in P15 dopo il primo giro, sono rimasto sorpreso. Il mio passo era molto buono e sono riuscito a seguire la Yamaha ufficiale abbastanza facilmente, ma è stato difficile superare la Ducati, perché molto veloce sul rettilineo... l'ho provato molte volte, ma non è stato possibile. Alla fine la nona posizione è un risultato davvero incredibile per me, ho una sensazione fantastica con la squadra e voglio congratularmi con Johann per il suo podio... siamo molto felici e lasciamo l'Argentina con un grande risultato. Spero di poter fare anche una bella gara ad Austin e continuerò a lavorare duro su me stesso."


DANILO PETRUCCI 10°:

“Tutto sommato questa Top 10 è un buon risultato al termine di un week end molto difficile per noi. Dopo le difficoltà delle prove siamo però riusciti ad avere un moto competitiva. Alla fine potevo prendere anche Rabat e Dovi ma nell’ultimo giro Syahrin mi ha toccato e sono andato fuori traiettoria. E’ stato un peccato perché avrei potuto fare un risultato migliore. Torno a casa comunque con un mood positivo. Non vedo l’ora di essere in Usa.”


MOTO2


REMY GARDNER 6°:

"Sono estremamente felice, il miglior risultato di sempre! È stato un weekend davvero forte. Penso di aver fatto un grande passo, soprattutto io e la mia guida, ma anche la moto è stata un po 'meglio. E 'stata una gara difficile e ho dovuto scegliere alcune linee a volte. Mi ci sono voluti circa sei, sette giri per capire veramente dove potevo spingere. Il gruppo davanti alla fine ha aumentato il gap e quindi è stato un po 'difficile da recuperare. Sicuramente, una gara lunga, mentalmente saggia, in solitaria, ma possiamo essere veramente soddisfatti."


MOTO3


AARON CANET 2°:

"Era una gara che doveva finire, ero determinato a farlo nelle prime posizioni. La pista si stava asciugando prima della gara, ma abbiamo deciso di iniziare con la gomma da bagnato. Ho potuto scappare dal gruppo, ma Fabio [Di Giannantonio] mi ha colpito all'ultimo giro. Sono riuscito a proteggere la mia posizione e questa seconda posizione ci sta molto bene. L'importante oggi sono stati i punti e ne abbiamo presi venti."


ENEA BASTIANINI 4°:

“La gara non è andata come previsto, ma siamo riusciti a portare a casa dei punti importanti. La prima parte è stata molto difficile, sul misto asciutto-bagnato faticavo a aprire il gas. Nella seconda parte, si era creata una linea asciutta e sono riuscito a risalire forte. Il quarto posto non è sicuramente il risultato che volevamo, ora penseremo a far bene in Texas."


ALONSO LOPEZ 6°:

"La gara è stata molto complicata, ma non vedevo l'ora di correre in acqua perché sapevo di avere un buon passo in queste condizioni. Quando eravamo sulla griglia mi sono reso conto che l'asfalto non si sarebbe asciugato, quindi l'ho presa con calma nelle prime due curve, ma, da lì, sono passato davanti ad un numero sufficiente di piloti e ho afferrato il gruppo davanti a poco a poco.Avevo paura e pensavo che la gomma si fosse già degradata, ma non è stato così e  ho avuto altri cinque giri da fare concentrato. Nell'ultimo giro ho visto che i miei avversari stavano per scontrarsi e sono riuscito a conquistare la posizione all'interno."

  • logo1
  • logo2
  • logo3
  • logo4