• slider-img1

04/07/2011

Mugello MotoGP: Jorge Lorenzo re del Gp d'Italia.

Jorge Lorenzo,  con un sorpasso meraviglioso alla Casanova Savelli, ha costruito ieri una delle più belle vittorie della sua carriera davanti a 90.000 spettatori che lo avevano contestato venerdì. Jorge (X-lite X-802) ha tenuto coperte le proprie carte in seconda posizione per 2/3 della gara, condotta da  Casey Stoner (Nolan X-802), partito dalla Pole Position che, con un ritmo forsennato, aveva fatto pensare a tutti che non ci sarebbe stata soria. Un vistoso calo di rendimento (per un errore di pressione delle gomme) nel finale ha riaperto la gara e a quel punto Lorenzo non ha esitato, con un attacco fulmineo e un sorpasso da antologia non ha lasciato scampo a Casey, che ha poi perso anche la seconda posizione finendo sul gradino più basso del podio.

“Questa resterà per tanto tempo una delle vittorie più belle“, commenta Jorge. “La vittoria di Jerez non era realistica a causa della pioggia, ma qui ci siamo meritati questo successo. Ho dato il massimo, tutto quello che avevo per recuperare su Stoner e provare a vincere.
Prima sono riuscito a passare Andrea Dovizioso alla discesa della Casanova-Savelli e, nello stesso punto, ci sono riuscito anche con Stoner. Adesso sappiamo di poter contare su di una moto competitiva e che possiamo mantenere questo ritmo: siamo tutti più motivati e fiduciosi per il futuro dopo una vittoria così.
Questa è stata una delle gare più difficili della mia carriera e, allo stesso tempo, una delle mie vittorie più belle: a tratti mi ricordava una corsa della 125cc con tanti sorpassi, voglio rivederla!”

“Non posso esser ovviamente soddisfatto di questo risultato”, spiega Casey Stoner. “La gara è inizia bene, stavo andando molto forte perchè mi sono trovato bene sulla moto, ma dopo pochi giri ho iniziato ad avvertire un problema di pressione delle gomme. Penso che non abbiamo fatto la scelta giusta per queste temperature, nel Warm Up faceva più freddo e abbiamo sbagliato i parametri.
Con questo problema ho perso il grip al posteriore e, di conseguenza, si chiudeva sempre il davanti. Le gomme hanno iniziato a surriscaldarsi e senza trazione ho perso tutto il vantaggio. Sono deluso perchè avevamo il potenziale per vincere, ma quando Lorenzo mi ha passato ho capito subito che era troppo veloce. Alla fine mi ha superato anche Dovizioso, ho provato a rispondere, ma non avevo grip.
Guardando gli aspetti positivi senza questo problema eravamo in grado di vincere e, tutto sommato, il podio è un risultato importante per il campionato, anche se io sono qui per vincere“.
In Classifica Generale Stoner comanda con 152 punti mentre Lorenzo è secondo a 133. Prossima gara il 17 Luglio al Sachsenring.

  • logo1
  • logo2
  • logo3
  • logo4