11/06/2018

SBK: A BRNO EMOZIONI, RISULTATI, SORPRESE E ANCHE UN PO' DI PIOGGIA PER I NOSTRI PILOTI!

Il Round di Brno è un gradito ritorno nel calendario della Superbike.

La pista è una classica del motociclismo. Un tracciato "vecchio stile" con linee morbide e e tratti guidati che prediligono la guida pulita.

Nelle gare di sabato e domenica non è mancato niente. Una red flag che ha interrotto la gara (pilota ok), una ripartenza con semaforo in tilt e una Superstock 1000 caratterizzata da una pioggia violenta, nonostante il meteo soleggiato di poco meno di un'ora prima.

Per i piloti Nolangroup, successi, delusioni e feste rimandate...Una gara ok e una ko per Melandri, una no e una sì per Davies, una buona prestazione per Rinaldi e il ritorno di Savadori e Camier.

In Supersport Federico Caricasulo ha avuto una giornata da dimenticare, mentre in Superstock 1000, Markus Reiterberger ha sfiorato il podio ma ha mantenuto la leadership della classifica della FIM CUP.

Prossimo round? Laguna Seca, Stati Uniti. Non ci saranno le competizioni Europee della Stock, ma ci saranno altrettante emozioni. Voi ci sarete? 


SUPERBIKE

MARCO MELANDRI GARA1: 2°

“Dopo un round difficile, siamo riusciti a tornare competitivi. È sempre bello andare sul podio, anche se le condizioni della pista oggi erano davvero difficili. Mancava aderenza e la moto tendeva a sottosterzare. Alla prima partenza eravamo riusciti a stare con Rea, che aveva commesso un paio di errori, mentre alla ripartenza sapevo che sarebbe stata più dura perché le temperature erano salite ancora. Possiamo comunque essere soddisfatti, perché abbiamo gestito bene la situazione. Abbiamo risolto alcuni dei nostri problemi, anche se dobbiamo ancora migliorare. Domani sarà fondamentale partire forte dalla terza fila e fare bene i primi giri, poi tutto può succedere”.


CHAZ DAVIES GARA1: 8°

“È stata una gara difficile. All'inizio mi sentivo abbastanza a mio agio ma, con l'alzarsi delle temperature, il grip è calato davvero molto in fretta, prima al posteriore e poi all'anteriore. Ho dovuto prendermi diversi rischi, ed ho fatto tutto il possibile per tagliare il traguardo il più avanti possibile. Dobbiamo analizzare i dati nel dettaglio e capire esattamente cosa ci ha penalizzato e come migliorare il feeling, perché sappiamo quali risultati siano alla nostra portata”.


MICHAEL RUBEN RINALDI GARA1:15°

“Sono dispiaciuto per la scivolata, perché eravamo competitivi. Per fortuna però le bandiere rosse mi hanno consentito di tornare ai box ed i ragazzi hanno fatto un grande lavoro per mettermi a disposizione la seconda moto, che però naturalmente aveva un setting diverso. Abbiamo raccolto un punticino pur partendo da ultimi, che è molto importante per il morale di tutta la squadra. Proveremo a rifarci domani, senza commettere errori”.


CHAZ DAVIES GARA2: 3°

"Oggi abbiamo finalmente fatto un passo avanti dopo due giorni difficili, nei quali abbiamo faticato con il setup e la mancanza di grip. Anche se non ero ancora del tutto a mio agio, è stato abbastanza per consentirmi di difendermi e non accusare un calo sul finale. Naturalmente vogliamo fare di più, ma sono molto felice di essere tornato sul podio. È importante per il morale della squadra, continueremo a dare il massimo senza mai mollare. Questo è il mio 'grazie' per tutti loro. Abbiamo recuperato punti in campionato, ma la priorità resta quella di ritrovare il feeling ottimale e sono fiducioso che presto ci riusciremo".


MICHAEL RUBEN RINALDI GARA2: 6°

"Il risultato di oggi, il migliore di quest'anno fin qui, è un bellissimo modo di chiudere un weekend non facile. Ieri eravamo veloci ma sono caduto, e questa mattina nel WUP abbiamo fatto un altro passo avanti. La gara è stata divertente, ma nei giri finali ero in crisi con le gomme anche perché le temperature erano salite ancora, quindi ho semplicemente cercato di non fare errori pensando che la sesta posizione poteva andare bene. Salteremo Laguna Seca ma farò il tifo da casa e non vedo l'ora di tornare in pista a Misano".


MARCO MELANDRI GARA2: 15°

"Guardando al nostro passo in gara oggi, era più che sufficiente per garantirci la vittoria, quindi finire 15º sicuramente lascia l'amaro in bocca. Abbiamo avuto molta sfortuna, perché mi sentivo davvero bene in sella e, una volta preso il comando, volevo dare lo strappo decisivo ma alla curva 3 ho rotto il pedale del freno posteriore e sono stato costretto ad andare nella via di fuga. Dopo, ho voluto comunque finire la gara per raccogliere informazioni importanti in vista di Laguna Seca. Guardando al lato positivo, abbiamo ripreso fiducia dopo aver migliorato la stabilità della moto quindi non vedo l'ora di tornare in pista a Laguna Seca, dove sicuramente potremo toglierci delle soddisfazioni".


LORENZO SAVADORI GARA1: 7°

"Oggi non è andata così male, ho avuto un piccolo problema all'inizio con la frizione, e al terzo riavvio è stato molto difficile riuscire a scappare. Ho perso alcune posizioni lì e ho dovuto spingere per creare un gap, ma la moto aveva un buon ritmo.

Ho lottato con la parte anteriore per un po 'di gara avendo scelto una gomma diversa dalla maggior parte degli altri piloti, quindi è una zona su cui possiamo lavorare domani. Ho combattuto con Davies per alcuni giri che mi sono piaciuti e sono riuscito a passarlo vicino alla fine per la settima posizione, il che ci dà più punti positivi.

Voglio trovare più feeling davanti per Gara 2 e spingere molto di più. Ora la moto è migliore con il pieno di carburante e la gomma più grande funziona bene per me, quindi spero che dalla quarta posizione in griglia potremo fare un'altra gara buona."


LEON CAMIER GARA1: 9°

"Sono soddisfatto di come è andata oggi, perché ho sentito che ottenevamo il massimo dal nostro attuale pacchetto per questo circuito, soprattutto perché non ci eravamo riusciti qui, il che significava che non avevamo molto tempo per trovare il setup giusto. In alcune sezioni della pista in Gara 1 eravamo abbastanza forti, abbiamo solo bisogno di lavorare su un paio di punti deboli per permettermi di attaccare di più nella gara di domani. Per fortuna, questa gara è stata molto più facile rispetto a Donington, il dolore è abbastanza gestibile ed è solo un problema quando sto cercando di superare altri piloti. Cercheremo di apportare alcune modifiche alla geometria della Fireblade durante la notte per vedere se possiamo fare un passo domani e ricominciare a lottare per la top six."


LORENZO SAVADORI GARA2: 5°

"La posizione odierna è stata positiva, ma non sono molto contento della mia gara. Penso che avremmo potuto essere più veloci e avremmo potuto spingere il podio.

La mia partenza non è stata granché e ho perso alcune posizioni, quindi ho dovuto spingere forte per passare i piloti e andare avanti. Ero vicino a Eugene alla fine e ho cercato di passare ma non c'era abbastanza tempo.

Nel complesso è stato un buon fine settimana per la squadra, abbiamo fatto buoni progressi. Non vedo l'ora che arrivi Laguna Seca, l'anno scorso siamo andati abbastanza bene e sono sicuro che questa volta potremo fare ancora meglio ."


LEON CAMIER GARA2: 7°

"L'inizio della gara è stato un po 'difficile fino a quando non ho trovato il mio ritmo, abbiamo apportato un paio di cambi di impostazione durante Warm Up che ha funzionato bene, ma la partenza è stata complicata con l'aumento della temperatura. Con l'andare avanti della gara sono riuscito ad adattarmi e trovare un buon passo, anche quando le gomme sono calate sono riuscito a tenere il passo. Questo fine settimana non siamo stati abbastanza veloci da sfidare i primi cinque, ma se manteniamo questo slancio andando a lavorare sulle aree della moto per le quali abbiamo bisogno, penso davvero che presto arriveranno risultati migliori."


SUPERSTOCK 1000


MARKUS REITERBERGER: 4°

"Quarta posizione nella gara bagnata di Brno va bene. Peccato che il tempo ci abbia ostacolato e non siamo stati pienamente ricompensati per il buon lavoro svolto durante il fine settimana. 

Presto ci rifaremo.

Grazie a tutti i fan di tutto il mondo, in particolare il mio fan club!"

  • logo1
  • logo2
  • logo3
  • logo4