• slider-img1

13/06/2011

Silverstone MotoGP, Misano SBK: Un weekend di gioia e amarezza.

Gioia per le splendide affermazioni di Stoner a Silverstone e Checa a Misano, amarezza per le cadute di Lorenzo e Melandri.

SILVERSTONE MotoGP.
Nel GP d'Inghilterra, ancora una volta l'assoluto dominatore è stato il nostro Casey Stoner (Nolan X-802) che, grazie alla terza vittoria consecutiva e quarta stagionale torna in testa alla classifica mondiale. Una supremazia che nell'arco dei tre giorni non è mai stata messa in discussione, nemmeno dalle inclementi condizioni del tempo che hanno caratterizzato la gara. Stoner e Nolan X-802 sono al momento un binomio imbattibile.
“Nei primi giri ci ho messo un pò per fare il mio ritmo“, spiega Casey Stoner. “Non sono partito bene, in più stando dietro ad altri piloti era difficile vedere quale traiettoria seguire con così tanta acqua in pista. Sapevo che in questa fase della corsa non potevo rischiare, sono stato prudente, poi appena ho conquistato il comando ho iniziato a girare su buoni tempi. Dopo i primi cinque giri la visibilità è migliorata e questo mi ha consentito di forzare e guadagnare un buon vantaggio nei confronti dei miei avversari. Ho guidato bene, con la moto avevo un buon feeling e non c’era nessun problema, se non il freddo che mi ha provocato qualche preoccupazione. Sono comunque molto felice di questa vittoria, è la terza consecutiva e adesso sono in testa al mondiale, il miglior modo per pensare già alle prossime gare“.
Purtroppo non è andata altrettanto bene all'altro nostro alfiere, Jorge Lorenzo (X-lite X-802) che, mentre si apprestava a limitare i danni con un buon terzo posto, al settimo giro scivolava malamente interrompendo così una lunghissima striscia di 25 risultati utili consecutivi, consegnando nella mani di Stoner la testa della classfica.
"Stavo guidando bene – ha spiegato Jorge – e aspettavo il momento giusto per superare Dovizioso… ma poi sono caduto. Sono dispiaciuto perché si tratta di un errore mio, ed è un peccato per il team, che aveva fatto un gran lavoro. Simoncelli era lì vicino dietro di me, è vero, ma non ero preoccupato per lui, avevo soltanto il timore che Casey potesse andare via se non fossi riuscito a superare in fretta Dovizioso. Credo che avrei potuto lottare con lui per la vittoria. Ora non ci resta che aspettare Assen, dove andremo per vincere!"
La situazione in campionato vede ora al comando Casey Stoner con 116 punti davanti a Lorenzo con 98. Prossima gara ad Assen il 25 giugno.

MISANO SBK:
Il favorito assoluto, il nostro Carlos Checa (X-lite X-802) non ha fallito. Ancora una volta è riuscito a conquistare una doppietta, dimostrando una supremazia incontrastata.  In gara 1, vittoria per distacco dopo una breve bagarre con Biaggi, ma a partire dal 12° giro quando Carlos ha preso il comando, non ci sono state più speranze per nessuno. Buon terzo Posto per Marco Melandri (Nolan X-802) giunto però molto staccato. Stesso copione in gara 2 con la differenza che una bandiera rossa, per la caduta, purtroppo, di Marco Melandri (senza conseguenze se non per il morale) azzerava la gara all'undicesimo giro con Carlos in testa. Gara ripartita da zero sulla distanza di soli 14 giri senza però cambiare il copione. Carlos vince conquistando l'ottava vittoria stagionale. Siè ben distinto anche Ayrton Badovini con il 4° posto in gara 2 e l'ottavo in gara 1.
"Un altro week end fortunato dopo quello di Miller. - ha detto Carlos - Era una sfida qui a Misano perché Max aveva vinto qui lo scorso anno. Ed infatti ha spinto molto impegnandomi al massimo: in alcuni punti andavo meglio io, in altri lui ma forse oggi avevo un passo migliore. E' stata una soddisfazione vincere".
"E 'stata una giornata molto difficile, da dimenticare. - dice Melandri -Non a causa della caduta ma soprattutto per l'incapacità di competere. Anche in gara due ero troppo lento per essere competitivo come dovrei essere. Questa mattina ho avuto difficoltà a guidare come vorrei la moto e ho lottato duramente per ottenere il podio. Abbiamo fatto alcuni cambiamenti prima di gara due, ma che non sono serviti a nulla. La moto sembrava completamente priva di grip fin dall'inizio e poi ho improvvisamente perso l'anteriore."
Purtroppo Marco perde una posizione in campionato che lo vede ora al terzo posto con 150 punti mentre Carlos è ovviamente sempre in testa con 245.
La prossima gara sarà ad Aragon il 19 Giugno.

  • logo1
  • logo2
  • logo3
  • logo4