• slider-img1

01/08/2011

Silverstone SBK: The Man in Black episodio 1, episodio 2.

Un grandissimo Carlos Checa con il suo nuovo X-802 Replica Checa BLACK manda in onda due nuovi episodi della saga di vittorie conquistate quest'anno.
Due vittorie importantissime per il campionato che permettono di riportare a distanza di sicurezza gli avversari. Una doppietta perentoria raggiunta con oculatezza e perfetta scelta dei tempi e dei metodi nel conquistare in entrambe le manches la testa della gara, mettere alla corda gli avversari e vincere in modo netto. Vittoria nr 300 e 301 per la Ducati, Nona e Decima per Carlos nella stagione. Ne esce a testa alta anche l'altro nostro alfiere Marco Melandri (Nolan X-802), che seppur mai entrato in gara per la vittoria, ci ha entusiasmato per la grinta e spettacolarità del battaglia ingaggiata con i diversi avversari. Due meritatissimi terzi posti. Bene anche Ayrton Badovini due volte decimo.
Carlos Checa:
“E’ stato bellissimo. Non pensavo che sarebbe stato possibile vincere qui, ma siamo riusciti a farlo per ben due volte! Fare la 300? vittoria per la Ducati e’ una cosa significativa e siamo tutti molto contenti di aver potuto vincere anche in gara 2. Ringrazio tutti, il mio team, la Ducati ovviamente e tutti gli sponsor. Inoltre mi hanno detto che ho raggiunto 100 gare in SBK oggi. Non lo sapevo, ma l’importante e’ che mi sento ancora giovane eh ho raggiunto gare ma non ho ancora 100 anni! Abbiamo un buon vantaggio per adesso, ma come sanno tutti, e’ difficile fare punti ed è invece semplice perderli. Adesso andiamo verso circuiti dove ho gia’ fatto delle belle gare in passato ma proseguiamo un passo alla volta; non possiamo dare niente per scontato. E’ stato un weekend fantastico che mi ricordero’ per molto tempo. Adesso tutti noi del team andiamo in vacanza più rilassati!”
Marco Melandri:
"In gara uno, la moto era molto instabile, non avevo un buon feeling fin dall'inizio e ho lottato con la mancanza di grip al posteriore. Ho perso un sacco di tempo con Hopkins e Haga davanti a me e non è stato facile superarli. Per gara due abbiamo fatto una scelta diversa di gomme per ottenere una migliore aderenza sul lato sinistro, poi purtroppo in rettilineo  un sasso mi ha colpito violentemente il ginocchio e mi ha fatto perdere un sacco di tempo. Ho iniziato a migliorare, ho visto che potevo raggiungere Camier. e dopo averlo superato ho lottanto per tenere a bada Max riuscendo a  rimanergli davanti. Sono felice con il mio doppio podio di oggi. Ora non vedo l'ora di una vacanza e spero di tornare più forte che mai ".

La classifica vede al comando Carlos Checa con 343, Melandri è terzo con 272 mentre Badovini è 8° a 118.
Adesso un pò di ferie e prossima gara il 4 Settembre al Nurburgring.

  • logo1
  • logo2
  • logo3
  • logo4